ausili per disabili tetraplegici

Le persone affetta da tetraplegia possono guidare autonomamente, se supportate da ausili per disabili tetraplegici dedicati. Si parla di ausili e non di un singolo dispositivo, perché si tratta di una serie di adattamenti creati per agevolare la guida per le persone affette da tetraplegia. Tra gli ausili possiamo trovare una monoleva meccanica con gestione elettronica dell’acceleratore. Questa va applicata al di sotto della colonna di direzione. Può essere adattata a seconda delle esigenze e posture della persona affetta da disabilità. 

Ausili per disabili tetraplegici: i più importanti

La frenata con spinta in avanti è morbida ed efficace. Spingendo verso il basso l’impugnatura si può ottenere un’accelerazione fluida e continua. All’impugnatura si possono applicare diversi optional di comando e comandi per gestire ulteriori funzioni ausiliarie. Tutti gli altri comandi, come ad esempio frecce, luci o tergicristalli possono essere distribuiti all’interno della vettura. Questo avviene attraverso un bracciolo laterale, a seconda delle abitudini di guida della persona affetta da tetraplegia. 

Per agevolare la salita all’interno dell’autovettura, uno degli ausili per disabili tetraplegici fondamentali è certamente la ribaltina. Agevolerà il passaggio dalla carrozzina al veicolo attraverso il prolungamento del sedile verso l’esterno. 

Un supporto importante per i disabili alla guida

L’elettrificazione del sedile consente, tramite un interruttore, di muovere il sedile a seconda delle esigenze. Questo consente al guidatore di trovare la giusta postura durante la guida. La ribaltina può anche agevolare le operazioni di salita e discesa dall’autovettura. 

Gli ausili per i guidatori disabili sono fondamentali. Grazie ad essi le persone affette da disabilità di acquisire maggiore autonomia alla guida. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *