Trasporto disabili milano

Il trasporto dei disabili deve avvenire seguendo alla lettera normative e leggi specifiche. I veicoli realizzati per il trasporto dei disabili devono disporre di accessori particolari che in qualche modo semplifichino l’accesso all’abitacolo di una persona con disabilità. Una delle difficoltà principali di una persona disabile, infatti, è quella di potersi muovere in totale autonomia. Le macchine per il trasporto dei disabili devono favorire quanto più possibile questa cosa, grazie all’utilizzo di accessori particolari in dotazione del veicolo stesso.

La legge che riguarda la regolamentazione del trasporto dei disabili è la 104, una legge esaustiva e completa sull’argomento che indica anche quali sono le effettive agevolazioni fiscali che è possibile richiedere in caso di acquisto di un veicolo specifico per il trasporto dei disabili.

Grazie a una documentazione corretta, è possibile presentare richiesta per ottenere le agevolazioni del caso, così da comprare in poco tempo una macchina per il trasporto dei disabili.

Ogni autoveicolo adibito al trasporto dei disabili deve avere un contrassegno posto sul retro, che notifichi a chiunque debba esserne al corrente (come ad esempio un ausiliario del traffico) la presenza di un disabile all’interno di quel veicolo specifico. In questo modo sarà possibile usufruire di parcheggi riservati, per esempio, senza dover perdere tempo nella ricerca di un posto dove parcheggiare.

Per quanto riguarda autisti e accompagnatori, la questione è piuttosto semplice. L’autista del mezzo che si occupa del trasporto dei disabili ha l’obbligo di garantire che il suddetto mezzo sia a norma di legge. La presenza di un accompagnatore si rende, quindi, necessaria solo nel caso in cui la disabilità delle persone trasportate sia diffusa in buona parte del corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *