Monoleve per tetraplegia

Tutti hanno diritto alla propria libertà, indipendenza, sicurezza. Soprattutto su strada. Per questo esistono aziende come Autoability che ogni giorno hanno come missione la sicurezza su strada per tutti i diversamente abili che decidono di non rinunciare alla loro libertà e di installare nei proprio autoveicoli dispositivi in grado di semplificare la propria permanenza in un’autovettura su strada.

In particolare, per le persone affette da tetraplegia sono state progettate monoleve particolari, in grado da fungere da freno e acceleratore insieme, tutto integrato in un unico comando.

Progettate per tutti coloro che non possono utilizzare autonomamente gli arti inferiori, queste monoleve per tertraplegia consentono di guidare in sicurezza e comodità utilizzando semplicemente gli arti superiori.

In passato, i tetraplegici non potevano guidare utilizzando solamente le monoleve, ma erano costretti a installare nel loro abitacolo anche una centralina con pomello al volante, per controllare tutti i movimenti.

Dall’inizio del 2014, però, le cose sono cambiate e grazie a nuovi circolari è divenuto possibile utilizzare monoleve integrate e capaci di funzionare sia come freno che come acceleratore, purché – ovviamente – omologate e a norma di legge.

Queste particolari monoleve per tetraplegia si azionano in due modi: tirando l’impugnatura della leva sotto il volante verso di sé si attiva l’accelerazione; spingendo la leva verso l’esterno, si attiva la frenatura.

Le monoleve funzionano, però, anche a rotazione. Se si ruota il comando sotto il volante si attiva l’accelerazione, se si spinge la leva verso l’esterno, invece, si attiva la frenatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *